Top

Archive

Ecco cosa bisogna fare per stare in linea

Non esiste una vera e propria dieta dimagrante. Ma esistono alcuni accorgimenti che possono portare a ritrovare un corretto equilibrio dell'organismo e con esso la linea perduta. Perdere peso sarà, pertanto, solo la naturale conseguenza. Alla base c'è sempre un corretto regime alimentare, ritrovare uno stile di vita salutare, evitando lo stress e trovando lo spazio per l'attività fisica. Esistono, tuttavia, degli alimenti che possono provocare più gonfiore di altri e che possono variare da persona a persona. Per questo è consigliabile effettuare una prova delle intolleranze alimentari, perché spesso possono emergere delle difficoltà di assimilazione di alcuni cibi che nemmeno si sospettano. Come regola generale, vanno evitati fritti, le bibite gasate e l'alcol. Insomma, tutto quello che spesso ci tenta all'ora dell'aperitivo e che,...

Share

Dimagrire per le Feste

Come tutti sappiamo, le feste di Natale rischiano di essere un vero e proprio “attentato” alla nostra forma fisica a causa delle grandi abbuffate con famiglia e amici. Si può prevenire in parte questo problema seguendo qualche consiglio che ci permetterà di perdere qualche chilo prima delle festività. Nelle settimane precedenti è fondamentale adottare uno stile alimentare sano ed equilibrato, che quindi non sia nocivo per la nostra salute e magari totalmente inutile se non controproducente. Non si tratta quindi di fare una dieta drasticamente ipocalorica ma solo di seguire alcuni consigli sani e salutari per fronteggiare le calorie che arriveranno con gli inevitabili appuntamenti conviviali. Probabilmente in questo modo sarà anche più facile non eccedere durante le feste. Cinque pasti al giorno. Saltare i pasti...

Share

Sport per tutte le età

Gli esperti lo sostengono da sempre: durante la terza età è possibile praticare qualsiasi esercizio fisico (o quasi) a patto che lo si faccia con moderazione, con buon senso e sotto il controllo medico. Ma quali sono gli "sport" più adatti? Il fit walking, per esempio: basta camminare a passo sostenuto all'aria aperta per almeno una mezzo'ora al giorno. Gli effetti positivi sono molti: è un ottimo allenamento per l'apparato cardiorespiratorio, aumenta la densità ossea e la resistenza, favorisce il ritorno venoso e tonifica i muscoli, sopratutto negli arti inferiori. Oppure la ginnastica in acqua: il corpo nell'acqua, alleggerito di parte del suo peso, si muove liberamente, e il lavoro muscolare, anche attraverso esercizi molto semplici, è notevole. Si migliora la circolazione venosa grazie all'idromassaggio...

Share

Al rientro dalle vacanze tornano le cattive abitudini

La bella stagione è ormai alle spalle ed è il momento di smaltire le cene con gli amici, gli aperitivi sulla spiaggia e i drink serali con una bella alimentazione disintossicante. La dieta post vacanze estive è forse quella più sottovalutata, ma è fondamentale se non si vuole che qualche eccesso vacanziero si sedimenti su girovita e fianchi. Per smaltire quei due o tre chili guadagnati durante la bella stagione non è necessario fare i salti mortali, basta ristabilire le giuste regole alimentari per ripristinare il corretto funzionamento dell'organismo e quindi la naturale regolarità: primi passi per tornare agevolmente al peso ideale. Innanzitutto la dieta disintossicante dopo l'estate deve prevedere tre regole chiave: niente zuccheri e alcol, mangiare molta frutta e verdura e bere tanta...

Share

Troppo pigri sul lavoro, colpa anche della sedia

Troppo seduti, troppo fermi, troppo pigri. Parte dalla Gran Bretagna la campagna contro la sedentarietà nei luoghi di lavoro. L’iniziative prende le mosse dai numeri di un’indagine condotta su 2 mila impiegati che lavorano a Londra. Risultato? Più di 4 su 10 (per l’esattezza il 45% delle donne e il 37% degli uomini) trascorrono in piedi meno di 30 minuti nell'arco della giornata lavorativa. Ma cosa ancora peggiore che oltre la metà mangia regolarmente alla scrivania. Non è finita: il 78% ritiene di passare troppo tempo seduto durante il giorno e quasi 2 su 3 temono che questo possa pesare sulla salute. Una paura che è più che altro una sicurezza. L’eccesso di sedentarietà porta a malattie del cuore, al diabete di tipo 2, a...

Share

Tenersi in forma con il ballo

Divertente e salutare. La danza è da sempre una delle discipline che porta più benefici, sia al fisico che all'umore. Ballare è, infatti, una delle attività migliori per chi ha una vita sedentaria e vuole rimettersi in forma. Fa bene alla muscolatura, aiuta a dimagrire e tiene il fisico allenato. E non solo. La danza stimola anche l'ippocampo, l'area del cervello che si occupa della memoria. E così ballare aiuta sia a migliorare la memoria che a prevenire alcune malattie collegate ad essa, come l'Alzheimer e la demenza senile. Come ogni sport, anche il ballo aiuta poi a sfogarsi e a ridurre lo stress. L'attività fisica porta alla produzione di endorfine, che fanno diminuire l'ansia e il movimento aiuta a sentirsi meno stanchi e a...

Share

Pancia piatta? Ecco quello che bisogna fare

Non esiste una vera e propria dieta dimagrante per la pancia. Ma esistono alcuni accorgimenti che possono portare a ritrovare un corretto equilibrio dell’organismo e con esso la linea perduta. Avere la pancia piatta sarà, pertanto, solo la naturale conseguenza. Alla base c’è sempre un corretto regime alimentare, ritrovare uno stile di vita salutare, evitando lo stress e trovarsi lo spazio per lo’attività fisica. Esistono, tuttavia, degli alimenti che possono provocare più gonfiore di altri e che possono variare da persona a persona. Per questo è consigliabile effettuare una prova delle intolleranze alimentari, perché spesso possono emergere delle difficoltà di assimilazione di alcuni cibi che nemmeno si sospettano. Come regola generale, vanno evitati i fritti, le bibite gassate e l’alcool. Insomma, tutto quello che spesso...

Share

Circonferenza addominale e rischio cardiovascolare

L'accumulo di grasso in sede viscerale, cioè nella parte interna dell'addome, rappresenta un fattore di rischio per le patologie cardiovascolari, per il diabete e per la mortalità in genere. In altre parole, a parità di grasso corporeo, avere la caratteristica pancia anziché una distribuzione omogenea del surplus adiposo si traduce in una minore speranza di vita. Quindi il metodo più semplice per valutare il rischio cardiovascolare è quello di misurare la circonferenza a livello dell'addome,usando un comune nastro metrico. Per definizione, la Circonferenza Addominale rappresenta la circonferenza minima tra la gabbia toracica e l'ombelico, con il soggetto in piedi e con i muscoli addominali rilassati. Qualora tale zona non fosse ben evidente, la misura viene presa a livello dell'ombelico. La circonferenza addominale, assume significato diverso in relazione...

Share

Tutto dipende dal metabolismo

Si sente spesso parlare di metabolismo, ma che cos'è davvero e come funziona? Partiamo dall'inizio e cioè da cosa si intende con il termine metabolismo, vale a dire la somma dell'energia che l'organismo utilizza durante la giornata per i suoi processi fisiologici. In questo caso si parla di metabolismo basale. L'energia di cui ha bisogno il nostro fisico, si sa, è contenuta nel cibo. Ma se le calorie presenti nei nostri pasti sono troppe, rispetto a quelle consumate, vengono accumulate e si ingrassa. Al contrario, tanto più ci si muove, tanta più energia si disperde e tanto più si dimagrisce, perché il corpo ricava energie dalle sue scorte. Un principio facile, insomma. Quello che molto spesso non si tiene in considerazione è, invece, che sia...

Share

Come rimettersi in forma a Settembre

L’estate è la stagione in cui l’allegria ci pervade e si insinua in noi una naturale voglia di leggerezza, che ci fa commettere i classici 7 errori delle vacanze: 1. Si tralasciano le sane abitudini alimentari. Capita a tutti, ma l’importante è non slatare mai i pasti e non arrivare affamati agli immancabili aperitivi e alle cene al ristorante. 2. Si cede ai cibi colorati, pensando che siano dietetici. In realtà sono dei veri attentati alla linea. Si alle insalatone, ma attenzione all’abbinamento dei condimenti. 3. Ci si concede qualche cocktail alcolico di troppo, abbinati a stuzzichini salati o finger buffet colorati. Non si dice mai no ad un aperitivo, ma è meglio prediligere un buon bicchiere di vino, preferendo verdure in pinzimonio a stuzzichini salati. 4. L’acqua non...

Share