fbpx
Top

Novembre 2016

Thomas Tai / 2016 / Novembre
trigliceridi alti thomastai

Sconfiggere i trigliceridi alti

I trigliceridi alti sono spesso responsabili di patologie come la cardiopatia ischemica con la produzione di placche aterosclerotiche contro le quali è bene lavorare da subito. In Italia si stima che due persone su dieci devono tenere questi valori sotto controllo. Come fare? Tutto parte da un corretto regime alimentare. I primi cibi da evitare assolutamente sono quelli che per eccellenza contengono i grassi animali, e quindi margarina, burro e strutto. Ma anche salumi, carni, lardo, latte intero e formaggi stagionati. Occhio anche agli zuccheri. Il primo passo è cercare di abbassare il numero delle calorie giornaliero, dato che anche la sovrabbondanza nei pasti può tradursi in trigliceridi alti. Altra cosa che va letteralmente messa al bando sono gli alcolici. Quando si osserva la dieta, poi,...

thomastai i formaggi non fanno paura

I formaggi non fanno paura

Basta con la paura del colesterolo nei formaggi e negli altri derivati nel latte. Prodotti caseari, burro e carne rossa si posso tornare a mangiare, per fare una battuta, a cuor leggero. Lo dice pure il cardiologo Aseem Malhotra sul British Medical Journal che è arrivato il momento di finirla con il mito dei grassi saturi, che sono causa di malattie cardiache. Il tanto temuto colesterolo, infatti, non è il principale responsabile di infarti e ictus, ma i veri colpevoli vanno ricercati tra gli alimenti più diffusi dell’industria alimentare, come i grassi idrogenati, il sale, gli zuccheri. In pratica, tutti gli ingredienti che rendono più appetitosi i cibi che compriamo al supermercato. Come si sa, gli zuccheri sono alla base della sindrome metabolica, quel quadro di...

thomastai regole prevenzione oncologica

Regole per la prevenzione Oncologica a Tavola

Regole per la prevenzione oncologica a tavola redatte dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro Mantenersi snelli pertutta la vita Mantenersi fisicamente attivi tutti i giorni Limitare il consumo di alimenti ad alta densità calorica ed evitare il consumo di bevande zuccherate Basare la propria alimentazione prevalentemente su cibi di provenienza vegetale, con cereali non industrialmente raffinati e legumi in ogni pasto e un’ampia varietà di verdure non amidacee e di frutta. Limitare il consumo di carni rosse ed evitare il consumo di carni conservate Limitare il consumo di bevande alcoliche Limitare il consumo di sale (non più di 5 g al giorno) e di cibi conservati sotto sale. Evitare cibi contaminati da muffe (in particolare cereali e legumi) Assicurarsi un apporto sufficiente di tutti...