Top

Troppo pigri sul lavoro, colpa anche della sedia

Thomas Tai / Troppo pigri sul lavoro, colpa anche della sedia

Troppo pigri sul lavoro, colpa anche della sedia

Dimagrimento & Salute

sTai-Bene_immagine-blog-sito_20-09-2018

Troppo seduti, troppo fermi, troppo pigri. Parte dalla Gran Bretagna la campagna contro la sedentarietà nei luoghi di lavoro. L’iniziative prende le mosse dai numeri di un’indagine condotta su 2 mila impiegati che lavorano a Londra. Risultato? Più di 4 su 10 (per l’esattezza il 45% delle donne e il 37% degli uomini) trascorrono in piedi meno di 30 minuti nell’arco della giornata lavorativa. Ma cosa ancora peggiore che oltre la metà mangia regolarmente alla scrivania. Non è finita: il 78% ritiene di passare troppo tempo seduto durante il giorno e quasi 2 su 3 temono che questo possa pesare sulla salute. Una paura che è più che altro una sicurezza. L’eccesso di sedentarietà porta a malattie del cuore, al diabete di tipo 2, a tumori e problemi mentali. Non c’è altra soluzione che cambiare. Ad iniziare dal provare a stare in piedi mentre siamo al telefono o in riunione. Oppure usare le scale invece dell’ascensore, pranzare lontano dalla scrivania, abbondare il computer ogni mezz’ora per sgranchirsi e per comunicare con il collega,ove possibile, andando da lui fisicamente invece di usare il telefono o la mail. Stare in piedi fa bruciare 50 calorie all’ora in più che da seduti. La vita sedentaria è oggi una delle sfide più complicate per il benessere della salute.

Thomas Tai

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Più Info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close