Top

Gli squilibri causati mangiando troppe proteine

Thomas Tai / Gli squilibri causati mangiando troppe proteine

Gli squilibri causati mangiando troppe proteine

Alimentazione

sTai-Bene_immagine-blog-sito_26-7-2018

Si sente parlare spesso della dieta iperproteica per perdere peso in fretta. Ma che cos’è e come agisce sul nostro corpo veramente questa dieta? Partiamo con il dire che la dieta iperproteica è basata sull’aumento dell’apporto quotidiano della quota proteica a scapito dei carboidrati. In genere i risultati sono rapidi, ma un regime dietetico di questo tipo sottopone l’organismo ad uno stress continuo e non salutare. Avvengono così dei veri e propri squilibri. Il glucosio (ricavato dai carboidrati) è indispensabile alla sopravvivenza dell’organismo, perchè è l’unica possibile fonte di energia per il sistema nervoso centrale e per il funzionamento dei globuli rossi. In condizioni di carenza di zuccheri le cellule ottimizzano la capacità di utilizzare i grassi come fonte di energia ma questo meccanismo porta alla formazione dei corpi chetonici, che possono essere possono essere considerati scorie tossiche. I corpi chetonici che vengono prodotti durante il normale metabolismo sono facilmente smaltiti da reni e polmoni, ma in caso di carenza estrema di glucosio queste tossine aumentano in misura elevata e si accumulano nel sangue, producendo un sovraccarico di lavoro per il fegato e per i reni e una conseguente diminuzione del pH dell’organismo. Per contrastare l’iperacidosi derivante dall’umentato utilizzo di fonti proteiche è utile associare l’uso di sostanze alcalinizzanti in grado di tamponare l’eccesso di acidi e riequilibrare fisiologicamente il pH tissutale. È quindi indispensabile scegliere consapevolmente la dieta da seguire tenendo conto della diversità che ogni organismo manifesta dal punto di vista metabolico e costituzionale ed avvalendosi dell’aiuto e dei consigli di personale esperto.

Thomas Tai

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Più Info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close