Top

Alimentazione

Thomas Tai / Alimentazione

Alimentazione invernale

Con l’avvicinarsi della stagione fredda il nostro organismo diventa più vulnerabile, è quindi importante che anche l’alimentazione si adegui alle esigenze climatiche della stagione invernale. Durante i mesi freddi l'organismo ha bisogno di assumere una quantità maggiore di energia rispetto ai periodi primaverili ed estivi e questa esigenza si traduce spesso nel consumo di cibi più calorici e più elaborati. Le concessioni alimentari della stagione invernale, però, non devono comunque farci perdere di vista quelle che sono le regole base del mangiare sano, per cui è opportuno non esagerare mai con le porzioni e con i grassi, seguire sempre una dieta variata ed equilibrata, optare per condimenti leggeri e facilmente digeribili, primo fra tutti l’olio extravergine di oliva. Un’ottima fonte di energia è indubbiamente rappresentata...

Share

FARE LA SPESA è un’ARTE

Lo stare in forma parte dal carrello Percorrete il supermercato dando la precedenza a frutta e verdura, carne, pesce e pane, cosa di solito facilitata nella maggior parte dei supermercati, giacché questi prodotti sono presenti nei corridoi esterni. Addentratevi invece solo se necessario nei corridoi interni (quelli delle merendine, dei biscotti, dei cibi pronti e degli snack da festa). Ovviamente non si può mai andare a fare la spesa senza una lista. Anzi, ogni famiglia, con le rispettive esigenze, dovrebbe costruirsene una propria da aggiornare settimanalmente in funzione delle necessità. La lista ci consente di acquistare in modo consapevole, senza cedere alle voglie del momento e alle lusinghe del marketing. Come fare una lista sana? Innanzitutto partire da frutta e verdura che devono essere abbondanti, varie e rigorosamente di...

brufoli sottopelle

Brufoli sotto pelle, un incubo

Un problema tipico dell’adolescenza, ma assai diffuso anche in età matura, è quello rappresentato dai brufoli sottopelle. Fastidioso e antiestetico, necessita di cure per essere eliminato. Capiamo prima di tutto esattamente cosa sono. Insorgono nei soggetti più svariati e sono, a volte, particolarmente difficili da contrastare. Più insidiosi dei loro parenti esterni, i classici foruncoli, i brufoli sottopelle sono delle imperfezione che possono prendere la forma di papule o piccole cisti, o diventare punti neri se ignorati a lungo. Una loro caratteristica è quella di non essere perfettamente visibili esternamente, ma di essere visibili in trasparenza, essendo lievemente sporgenti. A causa di questa loro peculiarità la pelle appare irregolare e ruvida al tatto. Le zone più interessate sono diverse. Il volto prima di tutto: il mento,...

Share

IL GUSTO è piccante

Avete presente Juliette Binoche e Johhny Depp nel film Chocolat? Ecco, il segreto, oltre naturalmente alla cioccolata, è il peperoncino. Quello che molti considerano il re delle spezie, è da sempre un elemento preziosissimo nelle diete di tutta Italia. E soprattutto è in grado di adattarsi a qualunque pietanza e a qualunque ricetta. Ecco perchè il peperoncino è alla base di moltissimi piatti della tradizione italiana, a cominciare dalla pasta: un buon sugo piccante al punto giusto è in grado di rendere ottima anche una pasta non proprio riuscitissima. Questa spezia non è solo buona per il palato: il peperoncino protegge il sistema cardiovascolare perché è un ottimo vasodilatatore, ed è in grado di combattere gli effetti del colesterolo. Inoltre rafforza i vasi sanguigni, ha...

pausa pranzo perfetta thomastai

Una pausa pranzo perfetta

Verso metà giornata lavorativa concedersi una sosta Vietato sottovalutare la pausa pranzo. è un dettaglio che a volte sfugge, presi come siamo dallo stress delle giornate di lavoro. Eppure proprio la pausa pranzo dovrebbe rappresentare un momento di meritato relax dopo la mattinata lavorativa, per ricaricare le batterie in vista degli impegni del pomeriggio. Quindi, regola numero uno: guai a consumare la pausa pranzo in ufficio, o peggio ancora direttamente alla scrivania. Qualunque sia il pasto che avete intenzione di consumare, fatelo se possibile in un altro posto. Va bene una trattoria, un ristorante, un bar, un fast food (senza esagerare) ma se vi siete portati il pranzo al sacco va bene anche una panchina in un parco. Per quanto riguarda le pietanze da consumare, il...

trigliceridi alti thomastai

Sconfiggere i trigliceridi alti

I trigliceridi alti sono spesso responsabili di patologie come la cardiopatia ischemica con la produzione di placche aterosclerotiche contro le quali è bene lavorare da subito. In Italia si stima che due persone su dieci devono tenere questi valori sotto controllo. Come fare? Tutto parte da un corretto regime alimentare. I primi cibi da evitare assolutamente sono quelli che per eccellenza contengono i grassi animali, e quindi margarina, burro e strutto. Ma anche salumi, carni, lardo, latte intero e formaggi stagionati. Occhio anche agli zuccheri. Il primo passo è cercare di abbassare il numero delle calorie giornaliero, dato che anche la sovrabbondanza nei pasti può tradursi in trigliceridi alti. Altra cosa che va letteralmente messa al bando sono gli alcolici. Quando si osserva la dieta, poi,...

thomastai i formaggi non fanno paura

I formaggi non fanno paura

Basta con la paura del colesterolo nei formaggi e negli altri derivati nel latte. Prodotti caseari, burro e carne rossa si posso tornare a mangiare, per fare una battuta, a cuor leggero. Lo dice pure il cardiologo Aseem Malhotra sul British Medical Journal che è arrivato il momento di finirla con il mito dei grassi saturi, che sono causa di malattie cardiache. Il tanto temuto colesterolo, infatti, non è il principale responsabile di infarti e ictus, ma i veri colpevoli vanno ricercati tra gli alimenti più diffusi dell’industria alimentare, come i grassi idrogenati, il sale, gli zuccheri. In pratica, tutti gli ingredienti che rendono più appetitosi i cibi che compriamo al supermercato. Come si sa, gli zuccheri sono alla base della sindrome metabolica, quel quadro di...

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Più Info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close