Top

FARE LA SPESA è un’ARTE

Thomas Tai / Alimentazione  / FARE LA SPESA è un’ARTE

FARE LA SPESA è un’ARTE

Lo stare in forma parte dal carrello

Percorrete il supermercato dando la precedenza a frutta e verdura, carne, pesce e pane, cosa di solito facilitata nella maggior parte dei supermercati, giacché questi prodotti sono presenti nei corridoi esterni. Addentratevi invece solo se necessario nei corridoi interni (quelli delle merendine, dei biscotti, dei cibi pronti e degli snack da festa).
Ovviamente non si può mai andare a fare la spesa senza una lista. Anzi, ogni famiglia, con le rispettive esigenze, dovrebbe costruirsene una propria da aggiornare settimanalmente in funzione delle necessità. La lista ci consente di acquistare in modo consapevole, senza cedere alle voglie del momento e alle lusinghe del marketing.
Come fare una lista sana?
Innanzitutto partire da frutta e verdura che devono essere abbondanti, varie e rigorosamente di stagione (più economiche, gustose e ricche in vitamine).
Al secondo punto della lista si devono mettere i cereali, non solo la pasta e il riso però: spaziate tra orzo, farro, grano saraceno, cous cous e polenta; anche il pane è importante, evitate quello e preferite quello di grano duro o, meglio, integrale;
Per quanto riguarda le fonti proteiche partite dal banco del pesce (azzurro almeno 1-2 volte alla settimana) per passare poi alle carni. Di uova calcolatene circa un paio a testa a settimana, abbondate invece nella varietà dei legumi (fagioli, lenticchie, ceci, piselli, soia) ricchi in proteine e, in quanto vegetali, privi di colesterolo;
Percorrendo il supermercato e scorrendo la lista, si arriva ai latticini: il latte meglio se è parzialmente scremato; i formaggi freschi: acquistate invece gli stagionati occasionalmente e in piccole quantità;
Arriviamo quindi ai surgelati: bene le verdure, per evitare di rimanerne sprovvisti; evitate però quelle già condite o miste al formaggio; anche il pesce surgelato può essere inserito, è sconsigliato però nella versione panata, in quanto pre-fritta e pertanto ricca in grassi e sodio (anche se poi viene cotto in forno).
Tra i prodotti per la prima colazione, sono da prediligere quelli poco elaborati, senza troppo cioccolato, pralinature o farciture.
Infine qualche piccolo sfizio che piaccia a grandi e piccoli, in moderate quantità o meglio in monoporzioni (come gelati o snack dolci o salati) da consumare il giorno stesso della spesa: il proibizionismo non ha mai funzionato.

Thomas Tai

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Più Info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close